News

LiFe 2016: la proposta del facility per il futuro del Paese
30/11/2016
I lavori che si sono svolti nell’ambito dei due giorni di LiFE 2016, la seconda edizione del Labour Intensive Facility Event svoltosi a Milano il 10 e 11 novembre scorso hanno messo a fuoco le grandi potenzialità che il facility management italiano può portare per il futuro dell’Italia, attraverso un fitto programma di appuntamenti e momenti di confronto su diversi argomenti. 
Beni culturali e facility: siamo all’anno zero ma con grandi prospettive”: il dibattito del table&speech sui Beni Culturali e facility nelle parole di Silvano Curcio, direttore di Terotec e direttore scientifico Patrimoni PaNet. Le imprese italiane dei servizi pronte ad entrare nel mercato dei Beni Culturali per il rilancio dell’industria più importante e preziosa del nostro Paese, ma è necessario superare le contraddizioni legislative tra le forme di appalto perviste dal codice dei ben culturali del 2004 e il nuovo codice degli appalti. Lavorare per costruire sinergie inedite tra imprese appartenenti a diversi mondi dei servizi per un nuovo rapporto tra pubblico e privato. ANIP promuove la costituzione di un tavolo “permanente” sul tema facilty e beni culturali. Al tavolo tematico era presente anche Umberto Diamante in qualità di Presidente del Gruppo Servizi Ambientali Integrati dell'Unione Industriale di Torino.
 
https://www.youtube.com/watch?v=dUnwFT4PqIg&feature=youtu.be

Res Nova
INDIETRO
Res Nova